Ikonostas Vedi a schermo intero

Ikonostas

Alberto Mesirca

- 2006

Maggiori dettagli

12,99 €

Nipote dello scrittore padovano Giuseppe Mesirca, è nato a Marostica nel 1984. Ha iniziato lo studio della chitarra ad otto anni. Nel frattempo, ha intrapreso un programma di studi che ha terminato nel 2003, con il conseguimento del Diploma di Maturità Classica. Presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto ha studiato per nove anni sotto la guida del Maestro Gianfranco Volpato per lo strumento, dei Maestri Stefania Redaelli, Filippo Faes e Domenico Nordio per la musica da camera. Ha terminato il corso nel 2004, diplomandosi con Dieci e lode.
Ha preso parte inoltre alle Masterclasses di Angelo Gilardino, Manuel Barrueco, Jason Vieaux, Alvaro Pierri ed Alirio Diaz. Nel 2005 é stato il più giovane studente della Künstlerische Reife (maturità artistica) presso la Musikakademie di Kassel, studiando con Wolfgang Lendle per la chitarra e di Diego H. Feinstein (già allievo di Ginastera, Nono e Berio) per l´analisi delle forme compositive moderne e contemporanee.
Ha iniziato la carriera concertistica all'età di undici anni, facendo il suo primo recital all'età di quattordici; ha suonato, tra le molte manifestazioni, al Festival Internazionale di Nuoro, a quello di Busto Arsizio, selezionato tra "I giovanissimi talenti" promosso dagli "Amici del teatro di Treviso" e tra i "Giovani talenti" sponsorizzati dal Rotary Club, alle "Tre lezioni concerto" per l'Università degli studi di Udine, alle serate musicali di Amnesty International.
Ha vinto la borsa di studio dedicata al Maestro Davide Zambon.
Ha collaborato intensamente con grandi scrittori italiani, tra cui Tiziano Scarpa, per happenings di musica e letteratura.
Allo stesso tempo ha scoperto il mondo della musica da camera, esibendosi in duo violino-chitarra (Sonate di Paganini e Giuliani), in quintetto (Castelnuovo-Tedesco e Boccherini) e come solista (Concerto di Villa-Lobos e di Giuliani, op.30).
Ha preso parte, come solista, ai concerti itineranti del Festival Internazionale d'Ungheria (Encs) negli anni 2002-2005, esibendosi anche per la rete televisiva nazionale ungherese.
Nel 2005 ha avuto l’onore di poter eseguire in Ungheria, in prima esecuzione europea, “Ikonostas” di Angelo Gilardino.
Si sta specializzando nel repertorio chitarristico del '900, sotto la guida del Maestro Gianfranco Volpato, frequentando il Biennio Superiore Interpretativo presso il Conservatorio di Castelfranco.

Il misticismo e la spiritualita' nelle musiche per chitarra del Novecento.

"...la noche sosegada
en par de los levantes de la aurora,
la música callada,
la soledad sonora,
la cena que recrea y enamora..."

San Juan de la Cruz, Cantico


Prime incisioni assolute (al mondo): "Ikonostas" (Omaggio a Pavel Florenskij) di Angelo Gilardino
"Annunciazione" (Omaggio al Beato Angelico) di Angelo Gilardino
"Errimina" (Nostalgia) di Padre "Donostia" Jose' de San Sebastian 
"Sefer Torah" di Gianmartino Durighello

Inoltre: "Suite Compostelana" di Federico Mompou
"Suite mistica" di Vicente Asencio
"Homenaje pour le Tombeau de Claude Debussy" di Manuel De Falla
"Sarabande" di Francis Poulenc


Nel redigere le note informative che accompagnano un CD è buona norma limitarsi a offrire notizie riguardanti gli autori e le composizioni. Nel caso di questo CD, è invece necessario incominciare da una riflessione sulla personalità dell'interprete e sulle sue scelte di repertorio. Si tratta infatti, nel panorama offerto dai chitarristi contemporanei e dalle loro prove concertistiche e discografiche, di una proposta originale e inconsueta, che richiede di essere compresa e apprezzata nella sua sostanza e nel suo valore, indipendentemente dal compito di presentare i brani eseguiti.

Alberto Mesirca, con questo suo esordio discografico, si pone risolutamente e inconfondibilmente fuori dalla convenzione seguita dalla grande maggioranza dei chitarristi di oggi: con la scelta dei brani che egli interpreta, e con il suo modo di suonare, egli rifiuta in modo radicale la chitarra come mezzo di piacevole intrattenimento musicale, di seducente virtuosismo, di abbagliante retorica, o come luogo di incontro e di compromesso tra diversi generi di musica. Non è nemmeno, la sua, una proposta intepretativa modellata su ricerche filologiche o su adozioni di prassi esecutive - settori nei quali una minoranza di chitarristi colti ha già dato buona prova di sé. Si tratta invece di una presa di posizione che rivela l'identità artistica dell'interprete, la sua profondità, la sua tensione etica, le convinzioni radicate nella sua anima e nella sua mente, e che fa di lui, alla fine, un protagonista nuovo. Il chitarrista che ha inciso questo CD si pone categoricamente, nonostante la sua giovanissima età, come interprete maturo e autorevole di tale repertorio, non soltanto per le pagine che propone, ma anche - in piena coerenza - per il suo rigoroso asservimento della bravura strumentistica all'essenza poetica del suono, che egli tende a creare annullando in esso ogni sua, personale vanità. La limpidezza dell'immagine sonora fa svanire qualsiasi traccia di realizzazione, sia nel senso della laboriosità che in quello dell'apparenza, annientando ogni residuo della figura del virtuoso tradizionale, e proponendo invece una sorta di unificazione tra il pensiero musicale, il suono e il gesto strumentale.
Angelo Gilardino



Etichetta LIRA CLASSICA - Catalogo N° LR CD 112 - Prodotto da Massimo Monti, Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Distribuzione M.A.P. - Anno 2006

*********************************************************************************************************

Brani contenuti nel CD:
01. Homenaje Pour le Tombeau de Claude Debussy
      Manuel De Falla - 3'51"
02. Errimina (Nostalgia) 
      José Antonio de San Sebastian "Donostia" - 4'20"
03. Preludio - 3'12"
      Suite Compostelana Federico Mompou
04. Coral - 4'03"
      Suite Compostelana Federico Mompou
05. Cuna - 4'09"
      Suite Compostelana Federico Mompou
06. Recitativo - 2'52"
      Suite Compostelana Federico Mompou
07. Cancion - 3'02"
      Suite Compostelana Federico Mompou
08. Muñeira - 2'57"
      Suite Compostelana Federico Mompou
09. Getsemani - 3'22"
      Suite Mistica Vicente Asencio
10. Dipsô - 7'24"
      Suite Mistica Vicente Asencio
11. Pentecostés - 2'19"
      Suite Mistica Vicente Asencio
12. Sarabande - Francis Poulenc 3'02"
13. Harah-Milah-Pidyon - 2'51"
      Sefer Torah Gianmartino Durighello
14. Ashri ha ish - 2'29"
      Sefer Torah Gianmartino Durighello
15. Pesach Haggadah - 4'02"
      Sefer Torah Gianmartino Durighello
16. Shavuot - 4'44"
      Sefer Torah Gianmartino Durighello
17. Annunciazione (Omaggio al Beato Angelico) 
      Angelo Gilardino - 5'10"
18. Ikonostas (Omaggio a Pavel Florenskij) 
      Angelo Gilardino - 7'41"