Concerto Live Vedi a schermo intero

Concerto Live

Astor Piazzolla

- 2010

Maggiori dettagli

12,99 €


Concerto live - Conservatorio Sala Verdi - Milano 7 Marzo 1987

Astor Piazzolla, nasce nella città di Mar del Plata (Argentina) ma vive con i suoi genitori a New York. Da piccolo inizia a studiare il bandoneon, si perfeziona in seguito sotto la guida del Maestro Bela Wilda (alunno di piano di Sergej Rachmaninov), adattando composizioni per piano al bandoneon). Va in Argentina, a Buenos Ayres, dove inizia a lavorare come bandoneonista e arrangiatore nell’orchesta di Anibal Trolio. Nello stesso periodo si dedica alla musica da concerto e compone opere da camera e per grande orchestra. Poi lascia l’orchestra per dedicarsi interamente alla composizione.

Nel 1952 riceve il premio “EMPIRE TRACTOR CO. U.S.A.” per la composizione “RAPSODIA PORTENA”. Nel ‘53 vince il premio “FABIEN SEVITZKY” con la sinfonia “BUENOS AIRES”. Nel ’54 ottiene il premio “MENZIONE DEI CRITICI MUSICALI DI BUENOS AYRES” per la “SINFONIETTA”. Forma due complessi “L’OTTETTO BUENOS AYRES” e “L’ORCHESTRA DI CORDE”, che rivoluzionano tutta la musica di Buenos Ayres attirandosi le più severe critiche, ma questo non lo fa desistere dal continuare nel genere che lui sente profondamente perché è sempre più convinto che il tango è musica da ascoltare e non da ballare.
A Roma nell’aprile del ‘72 Piazzolla si esibisce nella sala da concerto dell’istituto Italo-Latinoamericano, presentando per la prima volta in Italia il CONJUNTO 9 e registra per la televisione diverse trasmissioni. 
Nel ‘74 partecipa alla Rassegna Internazionale di musica leggera di Venezia con Gerry Mulligan, una delle maggiori personalità della musica jazz, col quale realizza, per la CAROSELLO un LP intitolato “SUMMIT” (disco RTV 25046). 

Ancora nel ’74 la giuria del XII Premio Critica Discografica gli assegna all’unanimità il 1° Premio Assoluto per il miglior disco di musica strumentale con la conseguente motivazione : Per validità delle composizioni e per la sorprendente inventiva degli arrangiamenti che conferiscono al tango una dimensione del tutto nuova. 
Dall’Italia Piazzolla si sposta in Francia e nell’ottobre sempre del ‘74 ottiene un grande successo personale all’Olimpia di Parigi, dove ritorna nell’aprile del ‘75. Durante la sua permanenza a Parigi compone le musiche per il film di Pierre Grasser “Quand la ville s’éveille” e da un incontro con Jeanne Moreau, che per la prima volta si cimenta nei due ruoli di attrice e regista di un suo film, viene l’invito a realizzare le musiche del film dal titolo ancore provvisorio “Lumière”. Negli ultimi dieci anni ha scritto oltre trecento tanghi, circa cinquanta colonne sonore tra cui quelle dei film “Cadaveri eccellenti” e “Piove su Santiago”, musiche per teatro e balletti. 



Marco De Santi, nato a Brescia nel 1957 ha iniziato giovanissimo lo studio della chitarra con il maestro Fausto Bettelli; dal 1972 al 1978 ha studiato con il Maestro Angelo Gilardino a Vercelli, diplomandosi a pieni voti e la lode al Conservatorio ‘C. Pollini’ di Padova. Ha esordito nel 1974 e da allora ha svolto ininterrottamente un’intensa attività di concertista, esibendosi in tutta Europa con recitals, concerti con orchestra ed in vari complessi da camera. 
Ha vinto quattro concorsi nazionali in Italia; nel 1974 gli è stato assegnato il premio ‘Mario Castelnuovo Tedesco’, destinato al miglior studente italiano di chitarra. Nel 1981si è laureato al Concorso internazionale di esecuzione musicale di Ginevra ottenendovi il secondo premio (primo premio non assegnato); nel 1982 ha vinto il primo premio al Conservatorio Internazionale “A. Segovia” a Palma di Majorca (Spagna).

ETICHETTA: MAP GOLDEN -Catalogo:G CD G 0034 - Produzione esecutiva Massimo Monti, Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Distribuzione M.A.P.  - Anno 2010


*********************************************************************************************************
Brani contenuti nel CD:

Concerto per bandoneon, chitarra e orchestra d’archi
01. introduzione - 9’23’’
02. Milonga - 6’25’’
03. Tango - 5’06’’
Suite Punta del Este per bandoneon e gruppo strumentale
04. Introduzione/Corale - 9’30’’
05. Compadre (chitarra Marco De Santi) - 3’15’’
06. Fuga - 4’04’’
07. Adios Nonino - 4’20’’

08. Compadre (bis) (chitarra Marco De Santi) - 3’05’’
     (da raccolta 5 pezzi pe
r chit
arra) - (5 peatas)