Cocktail Latino Vedi a schermo intero

Cocktail Latino

Las Señoras de la Habana - 

Anno 2013

Maggiori dettagli

12,99 €

 

Uno degli ultimi gruppi interamente femminili ancora sulla breccia a Cuba é formato da tre anziane e vitalissime musiciste che suonano la chitarra e le percussioni e interpretano con gusto e virtuosismo il repertorio cubano, vecchia e nuova "Trova" latinoamericano tradizionale (son, bolero, cha-cha-cha) canzoni e musiche messicane e argentine.


Hanno partecipato a diversi festival nazionali e ricevuto importanti premi, oltre ad aver realizzato fortunate tourneè in Colombia, Messico, Panama e Argentina.
Dalia Rogriguez (51 anni), Xonnia Nodarse (56 anni) e Gladys Caballero (66 anni) è la prima volta che si esibiscono in Europa, e grazie al loro repertorio versatile e alla loro elegante e garbata capacità di coinvolgere il pubblico, fanno muovere e ballare sfrenatamente.
Queste "signore della canzone cubana" si esibiscono nelle situazioni più diverse e incontrano i favori di un pubblico eterogeneo sempre più ampio.

Un concerto di solidarietà con Cuba de "Las Señoras de la Habana" ... ovvero come sconfiggere la terza età con ironia, allegria e buona musica...

"Siamo qui, direttamente dall'aeroporto di Malpensa, senza neppure aver avuto il tempo di metterci i tacchi alti e di cambiarci", dal palco di Palavobis scherza Gladys Caballero, la più anziana del trio Las Señoras de la Habana. Sono appena arrivate da Cuba, invitate da Arci Metromodo e dall'associazione Italia-Cuba per partecipare all'iniziativa di solidarietà che vuole portare un'ambulanza a Niquero, dopo. Ma le ore di volo sembra non le abbiano neppure sfiorate: allegre e vivaci, si lasciano andare a battute: "seguiamo la tradizione cubana delle donne con voce armonica che suonano la chitarra. Siamo le migliori, anche perché uniche", gioca Gladys, 65 anni il 22 giugno che, con questo arrivo in Italia, ha avuto "il più bel compleanno di tutta la vita".
Si scatenano con ritmi che smuovono il pubblico e lo fanno ballare; passano a un qualcosa di morbido "un bolerito suave, perché alla nostra età non possiamo permetterci troppo", per smentirsi un attimo dopo con la canzone successiva, un son trascinante con tanto di invito: "chi viene a ballare sul palco con me?", chiede la vivacissima Gladys. Invito raccolto al volo e la festa comincia, sul palcoscenico e nel parterre. Prima di entrare in scena, in camerino, da ottime professioniste si preoccupano di scaldare gli strumenti, arpeggiando sulla chitarra o avvicinando il cuoio delle percussioni alle lampadine "con la troppo umidità gli strumenti non danno il meglio", dicono con l'atteggiamento di chi se ne intende di musica senza alcuna ombra di sufficienza.
Nella musica e negli spettacoli hanno passato una vita intera, chi ne gruppo Anacaona chi, invece, cantando canzoni campesiñas, son, guarachas, Trova e anche ritmi messicani.
Nel '97 la svolta e l'idea di creare un trio "siamo di famiglia e suonare piace a tutte: allora perché non provare a fare insieme uno spettacolo?", dice Dalia Rodriguez, la direttrice del gruppo.
Stanno bene insieme "no estamos muy buenas, pero callamos bien", ride Gladys mentre Xonnia Nodarse, aggiunge: "siamo tutte innamorate della musica e del nostro lavoro e non si può rinunciare a quello che si sente".
E' il loro ritmo si avverte quando cantano, si muovono, si agitano e coinvolgono la gente con l'energia di tre ragazzine fresche e riposate. Sentirle fa bene alla salute per l'energia che sprigionano. Sono contente dell'intervista: "davvero saremo su Internet? E potranno vederci gli amici di Cuba?" é la domanda all'unisono e al mio sì, ridono felici, mentre Dalia, la più riservata, prende il coraggio a due mani per chiedermi: "ma é lontano il Ponte dei Sospiri? E' così romantico!"
E ringraziano per quello che si sta facendo per Cuba, per l'aiuto, l'amore e la solidarietà.
Le Signore di Cuba sono arrivate e hanno portato con la loro freschezza e l'allegria di non si é montato la testa, ma continua a lavorare con passione ed entusiasmo.
C'é solo un dubbio che mi arrovella: mi ha colpito di più la loro bravura o la loro simpatia? Non riesco a scegliere: facciamo pari e patta, sono trascinanti in tutti i sensi.
Autrice dell'intervista
Marilisa Verti

***********************************************************************************************************

Etichetta Ethnika - Catalogo N° ET CD 2004 - Produttore esecutivo Massimo Monti - Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Distribuzione M.A.P. - Anno 2013

***********************************************************************************************************

Brani contenuti nel CD:

01. Hasta siempre Comandante 
02. Piel Canela
03. Alma corazon y vida
04. Olvidio
05. Cartagenera
06. Beso indiscreto
07. Chan Chan
08. Lagrimas negras
09. El rey 
10. El cuarto de Tula
11. Solamente una vez
12. Besame mucho
13. En mi viejo San Juan