Ballabili Vedi a schermo intero

Ballabili

Lorenzo Invidia

- 2011

Maggiori dettagli

12,99 €

Lorenzo Invidia è nato a Campi Salentina (LE) dove 10 anni prima era nato Carmelo Bene. Sin da piccolo ha amato la musica e tutte le forme d’arte creative. All’età di 10 anni ha iniziato a prendere lezioni di teoria musicale. Subito è entrato nella banda musicale cittadina, e gli fu assegnato il clarinetto piccolo in la bemolle in quanto mancava nell’organico.Dopo qualche anno affiancò al clarinetto il sax contralto che suona tutt’ora. Dopo aver suonato con diversi sodalizi musicali, come Città di Poggiardo diretta dal Maetsro Oronzo De Giorgi, Città di Mottola, Città di Lecce, che nel Salento erano delle istituzioni, cominciò a far parte di gruppi di musica leggera, come “Gli Hippyes” di Novoli con Mario Seclì al piano, ed altri gruppi che non ricordo il nome. Nel 1968 si trasferì con la famiglia in provincia di Milano e precisamente a Desio, e grazie alla musica si inserì ben presto nella nuova realtà, entrò a far parte del gruppo musicale “I C 119” con i quali si esibì in diverse sale da ballo della zona. Subito dopo gli esami di maturità arrivò la chiamata per il servizio militare, e questa che sembrava una iattura si rivelò una fortunata occasione. Furono 15 mesi di musica infatti già durante CAR venne trasferito da Campobasso a Bari per far parte della Fanfara del Reggimento. Una volta trascorsi i giorni per il CAR venne trasferito a Udine e subito dopo a Palmanova dove entro a far parte della Banda del 5° Corpo d’Armata diretto dal maresciallo De Felice. Qui ebbe modo di conoscere molti musicisti e personaggi dello spettacolo tra i quali: Alessandro Benvenuti (Gian Cattivi), Patrizio Fariselli (Area), Giuseppe Caroli (Orme) ed altri. In questo periodo fece esperienze di con nuovi generi misicali, quali jazz, free jazz e sopratutto inizio a comporre qualche battuta aiutato da un commilitone pianista di cui non ricorda il nome e l’unico particolare che ricorda arrivava dalla Calabria. Dopo il militare carico delle esperienze musicali maturate nell’ambiente, entrò a far parte del gruppo “I mitomani” con Livio Lappa alla chitarra solista, Giampaolo Rivosecchi al Basso, Flavio (detto Patata) alla batteria ed Enrico Balestreri al piano (subito dopo sostituito per impegni di studio da Igi) con i quali si esibirono in diversi teatri in occasioni di feste studentesche, Parteciparono al Festival per gruppi musicali universitari organizzato dalla Statale di Milano, si esibirono al famoso Festival del Re Nudo al Parco Lambro. Dopo una pausa abbastanza lunga, nel quale Lorenzo Invidia non esercitò più attività musicali in publico, nel 2001 gli venne voglia di rimettersi a suonare, e la cosa più facile per iniziare fu’ entrare a far parte della Banda di Milano Crescenzago diretta dal Maestro Francesco Rossetti, della quale e tutt’ora componente attivo. Ma l’attività che ha preso il sopravvento e quella della composizione. Non ama un genere fisso ma gli piace saggiare tutte possibilità, e soprattutto sperimentare suoni e ritmi. Nel 2006 a realizzato il primo CD dal nome “E se fosse vero”. Attualmente sono in cantiere due nuovi CD di cui uno con colonne sonore e uno di musica leggera. 


**********************************************************************************************************

Lorenzo Invidia was born in Campi Salentina (LE), the same town where ten years earlier Carmelo Bene came to the world. Since his earliest youth he loved music and all forms of creative art. At age of 10 he began taking lessons in musical theory. He soon entered the local village band and was assigned the small clarinet in A minor, as it was the missing instrument in the group. After a few years he also provided the alto sax,which he play to this day. After having played with a variety of similar musical groups, like the City of Poggiardo (directed by Maestro Oronzo De Giorgi), the city of Mottola, the city of Lecce, which where institutions in Salento, he starts to get involved with bands in the field of popular music,like “Gli Hippyes” of Novoli with Mario Seclì at the piano, as well as other groups, whose names can no longer remembered. In 1968 he moves, together with his family, to the province of Milan - Desio to be more precise. Thanks to the music, he manages to settle in to the new reality quite fast, becoming part of “ I C 119”, with whom he performs in various local dance-halls in the region. Immediately upon completion of his high school degree, he receives the call to attend the militery service, and what initially appears as a misfortune instead reveals it self as a fortunate opportunity, namely fifteen months of music. In fact after C.A.R. he is trasfered to Udine and soon after Palmanova, where he becames part of thethe Band of 5° Corpo d’Armata, directed by Marshall De Felice. Here he has the opportunity to get to know many musicians and personages within the entertainment industry, amomgst whom: Alessandro Benvenuti (Gian Cattivi), Patrizio Fariselli (Area), Giuseppe Caroli (Orme), as well as others. During this period he comes to know many new musical genres and styles, like jazz, free jazz, and most of all begins to compose his first pieces, with the help of a fellow soldier, a pianist, of whom the only remaining memory is that he came from Calabria. Following his military service, and filled with musical experiences, which were given opportunity to ripen in that environment, he becomes part of “ I mitomani”, with Livio Lappa on lead guitar, Giampaolo Rivosecchi on bass, Flavio (detto Patata), on drums, and Enrico Balestreri on piano (soon after replaced by Igi, for reason of his further studies),and begins a series of concerts for a number of student parties, government-organized music festivals for universities, and performs at such prestigious and fomous festivals, as the Festival del Re Nudo (Festival of the naked King) in the Parco Lambro Milano. Following a long break, during which all musical activities come to a halt. Lorenzo Invidia’s motivation and spirit to perform is renewed in 2001, and the easiest way to start happens to be to become a member of the musical group Banda Milano Crescenzago, directed by Maestro Francesco Rossetti, for whom he is an active component up to this day. But the musical activity which taken on primary importance in his life is that of composition. He doesn’t have a particular love for anyfixed genre, but is rather interestedin rying out all the possibilities.and most of all experiment with sounds and rhythms.


Etichetta ULTIMA CHANCHE - Catalogo N° UC CD 069 - Produzione esecutiva Massimo Monti - Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Distribuzione M.A.P.

**********************************************************************************************************

Brani contenuti nel CD:
01. Giardino privato (polka) (4'58")
02. Valzer per te (3'25")
03. L'incontro (mazurka) (6'43")
04. Nuovi amori (tango) (4'31")
05. Primo valzer (3'14")
06. Provaci ancora (mazurka) (4'49")
07. Valzer secondo (3'58")
08. Tangone (3'54")
09. Mambo vena (4'11")
10. Dannata polka (4'25")
11. Rumbella (rumba) (5'29")
12. Baraonda (tarantella) (3'57")
13. Get up (baiaio) (4'52")
14. Sambada (samba) (3'53")
15. Polka nonnina (4'04")
16. Batticuore (paso doble) (4'30")