So april hearted Vedi a schermo intero

So april hearted

Michela Lombardi

- 2008

Maggiori dettagli

12,99 €

Elegante, delicata, intensa. L’approccio al canto di Michela Lombardi si rifà ad una vocalità jazz bianca sobria e raffinata dalle tonalità vintage (si pensi ad Irene Kral, Carol Sloane, Anita O’Day, Gelen Merrill) che la collocano in una cerchia di giovani artiste contemporanee molto legate ad una poetica affine, e della quale alcune delle più note esponenti rispondono ai nomi di Karrin Allyson, Tierney Sutton, Stacey Kent, Jackie Allen, Sara Lazarus, Roberta Gambarini. La contraddistinguono un profondo amore per la tradizione, percepita come viva e pulsante nel presente, una espressività spiccata e capace di sfumature bluesy e soulful (una voce che l’ha influenzata molto fin da ragazzina è quella di Bonnie Raitt) nonché un talento nella composizione di lyrics sia per inediti che per brani con parti di vocalese. Molto legata alle qualità letterarie dei brani, da autentica storyteller, ha tuttavia uno scat sicuro e fluente. Michela Lombardi ha studiato tra gli altri con Michèle Hendricks, Norma Winstone, Barry Harris, Kenny Wheeler, Giacomo Gates, Shawnn Monteiro, Sheila Jordan, Jay Clayton, Tiziana Ghiglioni.

Col suo primo quintet ha inciso Small Day Tomorrow, uscito nel 2004 per la Philology di Paolo Piangiarelli. Nel 2006 incide con Riccardo Arrighini Starry Eyed Again (Chet On Our Minds), prodotto da Piangiarelli, e compare come ospite e lyricist su altri due dischi di Arrighini.

Nel 2005 è invitata a cantare col suo quartetto e special guest Nico Gori al Duc des Lombards a Parigi.

Nell’ottobre 2006 è stata semifinalista al Brussels Young Jazz Singers Competition, a Bruxelles, accompagnata dalla ritmica Sabin Todorov / Sal La Rocca / Lionel Beuvens. Ottiene la “Menzione Speciale” al Crest Jazz Vocal Concours (Francia, agosto 2007).

Nei sondaggi Top Jazz 2004, 2006 e 2007 (sulla rivista Musica Jazz) è menzionata tra i Migliori Nuovi Talenti.

Nel marzo 2008 esce per l’etichetta MAP/Lush Tales il disco So April Hearted, con guest Nico Gori al clarinetto e sax, e contiene prevalentemente inediti.

Ha partecipato a festival importanti come Metastasio Jazz Festival e Valenza Jazz (diretti da Stefano Zenni, presidente del SidMA), Vivere Jazz Festival (diretto da Stefano Bollani), Zola Jazz & Wine (diretto da Antonio Ciacca, attualmente direttore del JALC – Jazz At Lincoln Center), Lucca Jazz Donna, Dean Benedetti Jazz Festival, Barga Jazz, Jazz al Teatro Lauro Rossi (MC).

Studia Composizione e Arrangiamento Jazz al Conservatorio “L. Cherubini” (Firenze) con Riccardo Fassi.

A fine febbraio 2008 è entrata di nuovo in sala d’incisione per realizzare, accompagnata dal trio del grande pianista Renato Sellani (con Massimo Moriconi al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria, e con ospite il giovane crooner Matteo Brancaleoni), due dischi “gemelli” in ulteriore tributo al repertorio chetbakeriano, dopo l’ottima accoglienza di Starry Eyed Again, che le è valso una bellissima recensione su Cadence Magazine (N.Y. – agosto 2007) e la copertina del n° 63 (febbraio 2008) di Jazz Magazine.



Etichetta LUSH TALES - Catalogo N° LT CD 0164 - Produzione esecutiva Massimo Monti- Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Edizioni Musicali Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - Distribuzione M.A.P.  - Anno 2008

**********************************************************************************************************

Brani contenuti nel CD:
01. We may never meet again - (Michela Lombardi) - 5'15"
02. Don't let me lonely Tonight - (Michela Lombardi) - 5'39"
03. Wives and Lovers - (Michela Lombardi) - 3'28"
04. Almost a word - (Michela Lombardi) - 7'32"
05. The colour of you - (Michela Lombardi) - 6'45"
06. Things i left behind - (Michela Lombardi) - 5'27"
07. Sweet dulcinea - (Michela Lombardi) - 3'22"
08. I could write a book/prologue - (Michela Lombardi) - 5'08"
09. When i first saw you there - (Michela Lombardi) - 4'38"
10. On your wings - (Michela Lombardi) - 6'27"
11. Back home - (Michela Lombardi) - 5'11"