Mormoro l'amore Vedi a schermo intero

Mormoro l'amore

Lucia Minetti

- 2002

Maggiori dettagli

12,99 €

LUCIA MINETTI mezzosoprano, è oggi fra le interpreti più acclamate nel panorama jazzistico italiano. Voce di eleganza sopraffina, sensuale e nobile al tempo stesso, affida al calore dell'interpretazione l'unicità della sua presenza artistica. Si dedica al jazz, alla musica contemporanea, all'improvvisazione, grazie a doti vocali che le consentono di affrontare con rara versatilità repertori fra loro assai diversi. Come il fado portoghese e ancora il folk, e il raffinato song d'autore di Giorgio Gaslini, uno dei suoi maestri, con il quale collabora da tempo in duo e che la definisce "La migliore nuova interprete della canzone d'autore" (tours in Grecia, Tunisia, Asia, Australia). Hanno scritto musiche per la sua voce: Carlo Boccadoro, Andrea Morricone, Nicola Campogrande, Gianni Coscia, Mauro Negri, Roberto Bonati, Giorgio Gaslini. Ha collaborato, tra gli altri con, Paolo Conte, Lucia Poli, Emanuele Segre, Rita Marcotulli, Gianluigi Trovesi, Gianni Coscia, Giorgio Gaslini, RAI, RADIORAI. Le è stata affidata la direzione artistica della rassegna "Jazz & Press", in collaborazione col Circolo della Stampa di Milano. Ha ricevuto vari riconoscimenti, tra cui il Premio Quartetto Cetra.

"Questa, lo garantisco, è una delle pochissime volte in cui non è assolutamente necessario un commento sulla voce. Lucia Minetti è d'una tale bravura, che non avrebbe senso ripetere quello che dicono tutti. E' importante invece dire quello che si prova nel sentirla: resuscita nell'animo la gioia di ascoltare un CD fino in fondo ! Non è capitato molte volte in questi anni ed è bellissimo scoprire che dolce differenza fa il talento."
Paolo Limiti giornalista, autore, conduttore televisivo

"Con una voce che è cristallo e cemento, Lucia Minetti agisce per sottrazione, spogliando la retorica per vestire il disarmante pathos di storie che catturano frammenti senza tempo, atomi di gioia o dolore, grammi di vita. Canta l’amore nelle sue infinite forme, canta quella che Prevert chiamava la reciproca nuda proprietà, il piacere vicendevole di piacersi, ma canta anche il cerino della libertà, il fuoco della passione, le ceneri dell’amore perduto. Lo fa, come diceva Rimbaud, tendendo corde da campanile a campanile, ghirlande da finestra a finestra, catene d’oro da stella a stella. E danza."
Massimo Cotto giornalista, critico musicale

Questo repertorio nasce da un'idea di Giorgio Gaslini i cui preziosi consigli hanno spesso ispirato il mio lavoro fino a qui. I brani contenuti nel CD, curati negli arrangiamenti da Daniele Di Gregorio (stretto collaboratore di Paolo Conte e dello stesso Gaslini), sono stati scelti da me con l'intento di raccontare il tema dell'amore, se non altro sotto alcuni dei molti aspetti, con curiosità e voglia di capire in profondità quello che è, o almeno dovrebbe essere, il vero motore del mondo: l'amore per la libertà, per un uomo, l'amore non corrisposto, l'incapacità di dire amore, l'amore carnale, l'amore per la giustizia, le lacrime d'amore, la felicità e la gioia, la follia d'amore, la memoria dell'amore passato, la vicinanza, la lontananza, la mancanza, l'assenza e altro ancora. Senza la pretesa di risolvere, nelle sue innumerevoli sfaccettature, un sentimento che è stato ed è al centro dell'arte e della cultura, oggetto di passione, studio e riflessione, ho provato a raccontarlo attraverso le parole di una rosa di canzoni note e meno note, popolari e colte. Nel disco le parole, oltre a essere cantate, a volte vengono semplicemente dette, dolcemente sfogliate come petali, mormorate. 
A Barbara, cantante e autrice francese scomparsa nel 1997, poco nota in Italia ma amatissima nel suo paese, ho dedicato la seconda parte del libretto, che contiene un breve approfondimento sulla sua figura artistica e una raccolta di 26 canzoni con traduzione a fronte. Da questo repertorio il regista Silvio Soldini ha scelto un brano per la colonna sonora del suo "Brucio nel Vento"(musiche originali di Giovanni Venosta), film candidato nel 2002 al David di Donatello per la miglior colonna sonora. Il brano è Pierre. Buon ascolto. 
Lucia Minetti

"La migliore nuova interprete della canzone d'autore"
Giorgio Gaslini pianista, compositore, autore


Musicisti:
Daniele Di Gregorio arrangiamenti, direzione, pianoforte, percussioni (2, 7, 8, 11)
Massimo Pitzianti fisarmonica, clarinetto - Alberto Mandarini tromba, flicorno
Paolo Pasqualin vibrafono, marimba, percussioni - Fabrizio Spadea chitarra 
Paolo Pietrini contrabbasso - Simone Allione oboe 
Quartetto d'archi di Luciano Girardengo

Etichetta New Sensations - Catalogo N° NS CD 2004 - Prodotto da Massimo Monti - Musicisti Associati Produzioni M.A.P. - in collaborazione con EAU DE MUSIQUE - Distribuzione M.A.P.  - Anno 2002

***********************************************************************************************************

Brani contenuti nel CD:
01. L'altra metà (Di Gregorio)/ Je ne sais pas dire je t'aime (Barbara)
02. Pierre (Barbara)
03. Au bois de Saint Amand (Barbara)
04. Ne me quitte pas (Brel)
05. Dors mon amour (Giraud/Delance/Panzeri)
06. Je ne t'aime pas (Weill)
07. Kanonen song (Weill)/ Ma plus belle histoire d'amour (Barbara)
08. Le déserteur (Vian)
09. Ti parlerò d'amor (Bracchi/Martinelli)
10. Non arrossire (Gaber)
11. Ma l'amore no (Galdieri/D'Anzi)
12. Le signorine da marito (Miaglia)/ L'aigle noir (Barbara)
13. Ni belle, ni bonne (Barbara)
14. L'altra metà (Di Gregorio)
15. Late show (Anderson)
Tracks 2 - 3 - 4 - 7b - 12b © Warner Chappel Music France